Posted on

Come scegliere il tipo di gonna che ti dona di più

Come-scegliere-il-tipo-di-gonna-che-ti-dona-di-più

La gonna è un must have del guardaroba femminile. Ne esistono infiniti modelli, lunghe, corte, a pieghe, svasate, aderenti ecc. E’ un capo che è può essere indossato per qualsiasi occasione. Perfetta per una mise lavorativa, oppure per una cena elegante o per una serata all’insegna della seduzione.

Come scegliere il tipo di gonna che ti dona di più

La gonna ha sempre il suo fascino ed è il simbolo della femminilità, che sia lunga o corta poco importa e allora ecco una semplice guida per scegliere la gonna giusta in grado di mimetizzare i difetti ed esaltare i punti di forza. Se hai il complesso delle gambe vai per esclusione. La mini è proibitiva, prova la gonna lunga o la via di mezzo. Le ragazze curvy possono orientarsi sulle linee al ginocchio. Se sono morbide a trapezio funzionano bene dalla S alla Xl. La gonna pantalone non fasciante e più casual è una ipotesi attualissima. Quella a tubo resta una soluzione glam e senza tempo. La gonna a trapezio allunga le gambe. Se non hai gambe chilometriche puoi allearti con le gonne corte e svasate: se le porti alte in vita slanciano visibilmente. Anche gli spacchi laterali e dettagli verticali aiutano a slanciare visivamente le gambe. Il classico fisico mediterraneo con busto sottile e fianchi importanti richiede gonne morbide e fluttuanti che sfiorino il ginocchio.

La gonna a palloncino è senz’altro quella che può creare più volume per questo motivo si potrebbe pensare che sia riservata solo a chi ha fianchi piccoli e poco formosi per accrescere le curve. In realtà quando la gonna a palloncino arriva poco sopra il ginocchio ed è di un tessuto pesante, tanto da assomigliare ad una gonna svasata, può essere indossata anche da chi ha fianchi formosi. Il volume viene creato soprattutto sull’orlo e quindi se esso è all’altezza del ginocchio non appesantisce troppo una figura formosa. La gonna a matita è per chi ama vestirsi sexy e ha nelle gambe il proprio punto forte. Da evitare in assenza di polpacci sottili, in questo caso è meglio optare per modelli più lunghi che valorizzano di più e nascondono i difetti. Infine la gonna a corolla è per chi ha nei fianchi il proprio punto debole. Aiuta a mascherare i difetti. E da evitare l’abbinamento con maglie troppo larghe o top eccessivamente romantici.

Lascia un commento