Vestito corto con stampa zebrata a righe

14,90

Vestitino corto con stampa zebrata. Spalline sottili, fondo ricamato in pizzo bianco leggermente trasparente. Aderente ed elasticizzata. Taglia Unica. Veste dalla S alla L

Svuota

Descrizione

Uno dei temi più cari agli stilisti è quello animalier ed in particolare lo zebrato, che anche quest’anno ha invaso i guardaroba femminili con miniabiti sexy, maglie, pantaloni e accessori. Zebrato, leopardato, maculato, pitonato che sia il safari urbano accende i riflettori per illuminare il pallore invernale. Da giorno o da sera lo zebrato fa sicuramente colpo. Smorzato o in total look. Dipende da quanto vuoi osare e dal grado di attenzione altrui che desideri ottenere. Con borse e scarpe neutre non puoi sbagliare. Questo stile non conosce mezze misure, o si ama o si odia. Tutte le ragazze, almeno una volta nella vita, hanno ceduto al fascino del vestito o accessorio animalesco. Sofisticato, aggressivo o sensuale, la stampa animalier si adatta a varie situazioni e infiniti accostamenti. Gli accessori, come borse o scarpe, sono perfetti per rendere più graffiante il look.  Maggiori attenzioni, invece, richiedono gli abiti e gli indumenti , da evitate un effetto troppo cavernicolo. Lo zebrato è il più eccentrico tra i motivi ispirati al mondo animale. E’ perfetta per tutte le donne che amano osare e trasgredire. Per abbinare perfettamente la stampa animalier è importante spezzarla con altri colori possibilmente non troppo forti e vivaci, come il rosa o il nero, evitando il rosso. Oppure puoi accostarla al demin e alle silhouettes minimal non troppo sexy. Particolare attenzione meritano gli accessori e le calzature: si ai booties e alle nuove decolletes alte e stringate. Un vestitino corto dalla stampa zebrata è decisamente adatto ad un look più aggressivo: portatelo con un cinturino in vita e uno stiletto.

Informazioni aggiuntive

Taglia

Taglia Unica

Colore

Bianco, Rosa

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Vestito corto con stampa zebrata a righe”