Invecchiamento della pelle: Sieri ed esfoliazioni contro i cedimenti 0

bacissimi 0165-3xL’ invecchiamento della pelle del viso non si manifesta soltanto con la comparsa delle rughe, ma colpisce anche la struttura muscolare e cutanea, modificando il volto. Certamente non è possibile fermare il trascorrere del tempo, ma esistono numerosi rimedi estetico-cosmetici in grado di ritardare l’invecchiamento della nostra pelle. Contro i cedimenti, molto importante è l’azione dei sieri. Formulazioni mirate che, di giorno, combattono il photoaging grazie alla vitamina C, floretina e acido ferulico. Di notte, invece, agiscono contro i radicali liberi con la vitamina E ed il resveratrolo. Per ritardare e rendere meno visibili sul viso i segni della vecchiaia è buona norma fare periodicamente un’esfoliazione. Questa operazione permette di rimuovere le cellule devitalizzate che si depositano sulla superficie cutanea e stimolare il ricambio cellulare. In questo modo l’epidermide diventa più luminosa, liscia, morbida ed assorbe meglio i principi attivi contenuti nei cosmetici.

L’esfoliazione va eseguita una o due volte a settimana, esercitando leggeri massaggi circolari sulla pelle umida, insistendo soprattutto su fronte, naso e mento. Se la vostra pelle è impura o oleosa, fate una maschera purificante a base di argilla e malva, una volta a settimana. Da applicare dopo aver lavato l’epidermide per favorire l’assorbimento dei principi attivi. Fra i trattamenti medico-estetici più indicati ci sono la radiofrequenza monopolare e il laser frazionato non ablativo che stimolano la produzione di collagene. Molto utili sono anche gli skin booster a base di acido ialuronico stabilizzato. Consistono in micro iniezioni da fare una volta al mese per tre mesi. Agiscono nella parte profonda del derma per creare una riserva d’acqua e donare tonicità alla pelle.